Piccoli suggerimenti per indossare l’abito giusto e valorizzare le nostre forme

Quante volte ti è capitato di guardare le vetrine e innamorarti di un abito?

Entri in negozio, dalla commessa ti fai consegnare l’abito che ti ha rapito lo sguardo, con una leggera ansia e la fretta che a noi donne ci assale quando dobbiamo provare un capo e non vediamo l’ora di vedercelo addosso, vai in camerino, lo indossi con la certezza che è l’abito giusto per te e invece ti guardi allo specchio, e lì sola con te stessa un piccolo accenno delusione traspare dal tuo volto.

Quell’abito esposto così bene sul manichino della vetrina, su di te è uno schifo.

Certo è colpa tua!

E così incominci a elencare tutti i tuoi difetti, i fianchi troppo larghi , la spalle strette, il seno troppo grande o troppo piccolo, la pancia non ne parliamo …e da domani ti riprometti che ti metti a dieta.

No, non funziona così, inutile colpevolizzarsi, se l’abito non ti cade bene non è colpa tua e neppure dei tuoi chiletti in più ma è l’abito che non è adatto a te.

Quindi se un abito non ti sta bene non sei tu che hai dei difetti ma è proprio il taglio dell’abito che non fa per te.

Ma c’è un segreto per far risaltare il tuo corpo e perchè no anche le tue curve, oggi io te lo svelerò.

Ognuna di noi nasce con una conformazione fisica, che neppure quei chiletti in meno che ti sei appena ripromessa di perdere riuscirebbero a cambiare.

 

Gli abiti prodotti industrialmente non possono tenere conto di tutte le conformazioni fisiche di noi donne poiché per motivi di produzione sono standardizzati su un modello di corpo femminile longilineo che verrà sviluppato in taglie dalla S alla XXXL, ciò significa che per l’industria siamo noi che ci dobbiamo adattare e non l’abito.

Allora come si fa ad avere il giusto abito?

Semplice guardandosi allo specchio e capire a quale tipo di forma apparteniamo.

 

LE FORME DEL CORPO
(Immagini tratte dal libro “Come usare, adattare e progettare abiti per esaltare le curve… nascondendo i difetti!”
Lorna Knight )

Sono 5 le forme che ci contraddistinguono, andiamo a conoscerle.

Forma del corpo a clessidra
Forma del corpo a clessidra

 

  Forma a clessidra

 Spalle e anche della stessa larghezza

 Punto vita ben definito, il suo punto di forza

Scollatura prominente

Seni arrotondati

Cosce piene 

L’aumento di peso si appoggia sui fianchi e sopra la vita

 

 

 

 

 

 

Forma del corpo a pera
Forma del corpo a pera

Forma a pera 

I fianchi sono più larghi delle tue spalle

Punto vita ben definito

Sedere e glutei e cosce rotonde

L’aumento di peso cade generalmente sulle cosce

 

 

 

 

 

 

 

 

Forma del corpo ovale
Forma del corpo ovale

 

Forma ovale 

Anche fianchi, girovita e spalle sono circa della stessa larghezza

Natiche piatte

Struttura atletica e petto più piccolo

L’aumento di peso cade uniformemente sul corpo

 

 

 

 

 

 

 

 

forma del corpo triangolo rovesciato
forma del corpo triangolo rovesciato

 

Forma triangolare rovesciato

Spalle importanti che sono più larghe del girovita e dei fianchi

Altezza atletica

Natiche piatte

Ampio petto e schiena piena

L’aumento di peso cade intorno al busto e alla schiena

 

 

 

 

 

 

Forma del corpo a mela
Forma del corpo a mela

 

Forma di mela

Anche e spalle della stessa larghezza

Girovita della stessa misura delle spalle o più largo

L’aumento di peso cade principalmente intorno alla vita

Gambe e braccia  potenzialmente snelle

Le cosce o i fianchi potrebbero essere la parte più stretta del corpo

 

 

 

 

E tu cara Miss di che forma sei?

La prossima volta vedremo quale taglio di abito fa risaltare meglio la forma del tuo corpo.

Un abbraccio

Miss Chic

Lascia un commento